HOME / Home / Home
Zeppole con Amarena: Ŕ la festa del papÓ

logo-fabbri.jpg

amarena-fabbri.jpg

 

 

Napoli inventò le zeppole, tutta l’Italia se ne leccò le dita". Era il 1857 quando il filologo Emmanuele Rocco propose questa epigrafe in onore del dolce partenopeo. E le zeppole meriterebbero davvero un monumento: deliziosi choux sormontati da soffici ricci di crema pasticcera con  l’immancabile Amarena Fabbri. Impossibile resistere!

Le prime zeppole ottocentesche erano più semplici di quelle che conosciamo oggi: un impasto fritto di farina e acqua, cosparso di zucchero e cannella; fu il pasticcere Pintauro a farcirle di crema e renderle famose, friggendo le zeppole direttamente in strada nel giorno di San Giuseppe, in occasione delle celebrazioni per la fine dell’inverno. Nel 1968 l’Italia ha importato la festa del Papà dagli Stati Uniti e ha deciso di farla coincidere con San Giuseppe, che rappresenta i valori del buon padre. Le tradizionali zeppole sono diventate così il simbolo di questa festa: scopri come prepararle con la nostra ricetta.

 

zeppole-fabbri.jpg

 

Zeppole di San Giuseppe

Ingredienti per 6/8 persone

 

Impasto per zeppole

6 uova

300 g di farina

50 g burro

1/2 litro di acqua

Zucchero a velo

Procedimento

Versare in una pentola l`acqua con il burro e un pizzico di sale, portare a bollore ed aggiungere la farina tutta in una volta. Mescolare energicamente con l`aiuto di un cucchiaio di legno fino a quando il composto non si sarà staccato dai bordi della pentola.

Spegnere il fuoco ed aggiungere 6 uova, precedentemente sbattute, continuando a mescolare, eventualmente con la frusta. quando il composto si è amalgamato, lasciar riposare per 20/25 minuti.

 

Composizione del dolce

Riempire di olio per friggere una casseruola dai bordi alti, in quanto le Zeppole devono essere immerse completamente nell`olio per gonfiarsi. Mettere la casseruola sul fuoco a fiamma media.

Creare quindi le zeppole con l`aiuto di una sac a poche con bocchetta a stella formando delle piccole spirali.

Lasciar scivolare una zeppola alla volta nell`olio ben caldo e cuocerla fino a quando non si gonfierà. Quando sono gonfie e dorate, trasferirle su carta assorbente per eliminare l`olio.

 

A cottura ultimata guarnire con rose di grama pasticcera su cui andrete a sistemare le immancabile amrene Fabbri.


16/03/2012

Torna SU ↑



   Ricette
   LOCALI
RISTONEWS
Attualità, sondaggi, news
Interviste e opinioni
Gestione e legislazione
MONDOPIZZA
Pizzanews
Professione pizzaiolo
Pizza&core
Ricette
RISTORANTI
Professione ristoraro
Ricette
LOCALI D.O.C.
Pizzerie
Ristoranti
Locali serali e bar
FOOD SERVICE
Aziende
Prodotti
BEVERAGE
Aziende
Prodotti
ATTREZZATURE
Aziende e prodotti
Arredi e hotellerie
EVENTI
Fiere
Eventi
Top News
Filo Diretto
Beverage
CONTATTI
PRIVACY - COOKIES

PUBBLICITA'
Feed RSS