HOME / Home / Home


La pizza vegetariana per Marte

Anno 2030: se tutto procede secondo i progetti della Nasa, sei astronauti (forse anche otto), viaggeranno verso Marte, rimanendo nello spazio due anni e mezzo circa, fra viaggio di andata e ritorno e sosta sul pianeta rosso. Un’impresa colossale in cui, fra i mille problemi tecnici, si è dovuto risolvere anche l’essenziale problema delle scorte di cibo. Se verso la Stazione Spaziale Internazionale, come spiega Maya Cooper, ricercatore presso vegetali.jpgLockheed Martin, viene mandata una navicella ogni sei mesi per approvvigionare l’equipaggio, per questa missione le cose stanno diversamente. Le distanze sono troppo lunghe e occorrono nuove soluzioni. C’è da dire che su Marte c’è la gravità, minore di quella della Terra, ma c’è, e questo è un fattore da considerare anche per il cibo che può essere cotto nell’acqua, acqua che appunto può bollire in una pentola a pressione.

Maya Cooper, inoltre, con il suo staff, sta lavorando per realizzare una serra dove le piante prenderanno nutrimento direttamente da acqua mineralizzata e non dal terreno. «Questo è positivo perché permetterà di avere ortaggi e frutta fresca in costante crescita» ha spiegato Maya Cooper. Gli astronauti vivranno di sola frutta, verdura e legumi, niente carne: la Nasa ha già selezionato un centinaio di ricette vegetariane.

Non poteva mancare in menu la pizza, in versione vegana, senza formaggio, ma con carote, peperoni rossi, funghi, scalogno, arachidi e una salsa piccante.


19/07/2012

Torna SU ↑



RISTONEWS
Attualità, sondaggi, news
Interviste e opinioni
Gestione e legislazione
MONDOPIZZA
Pizzanews
Professione pizzaiolo
Pizza&core
Ricette
RISTORANTI
Professione ristoraro
Ricette
LOCALI D.O.C.
Pizzerie
Ristoranti
Locali serali e bar
FOOD SERVICE
Aziende
Prodotti
BEVERAGE
Aziende
Prodotti
ATTREZZATURE
Aziende e prodotti
Arredi e hotellerie
EVENTI
Fiere
Eventi
Top News
Filo Diretto
Beverage
CONTATTI
PRIVACY - COOKIES

PUBBLICITA'
Feed RSS