HOME / Ristonews / attualit��, sondaggi, news
Dall’Osservatorio di TUTTOFOOD i nuovi trend di settore

TUTTOFOOD presenta, grazie al suo osservatorio privilegiato, una panoramica sulle tendenze dell’anno appena iniziato.

Forte della sua grande propensione all’internazionalità, TUTTOFOOD – la piattaforma internazionale e innovativa per tutto il settore agroalimentare, e che ogni due anni riunisce a fieramilano il gotha del food&beverage e del retail – presenta, grazie al suo osservatorio privilegiato, una panoramica sulle tendenze dell’anno appena iniziato.

 

Gli “In & Out” del 2022 nel piatto: vincono territorio e salute

TUTTOFOOD ha raccolto dalla viva voce di alcuni tra i più interessanti chef attivi in Italia e all’estero APCI (l’Associazione Professionale Cuochi Italiani partnernews-2.jpg della manifestazione), suggerimenti, tendenze e curiosità su tutto ciò che sarà “in” o “out” quest’anno. Ma anche dal dialogo costante con tutti gli attori delle filiere agroalimentari emergono i trend assolutamente da non perdere (e quelli da lasciar perdere).

Paolo Gramaglia, Chef del ristorante Stella Michelin President (Pompei, NA), con il suo progetto culinario “Oltre la siepe” intende affascinare mente e palato racchiudendo nei piatti dei “racconti di viaggio”. I suoi ingredienti IN sono i diversi oli extravergine di oliva ad hoc per ogni pietanza, il limone grattugiato – che lui stesso definisce la sua “firma” – e il grande ritorno dell’uso del pomodoro. OUT è invece tutto ciò che arriva da lontano. Sono quindi da valorizzare, nel menu, i prodotti del territorio apprezzati da clienti italiani ed esteri. Ma con qualche eccezione, come la sumac, che chef Gramaglia ha portato dagli Emirati: una novità vegetale che conferisce un retrogusto fresco anche ai piatti di carne più “intensi”.

Piatti sani e vegetariani sono le richieste dei clienti raccolte da Francesco Arena, Chef Squadra Nazionale APCI, Messina, che annovera tra i suoi prodotti IN di quest’anno quei cibi e condimenti che sostituiscono i derivati animali. Spazio poi ai prodotti tipici locali, anche nei tagli di carne. Per lui sono invece OUT grassi come burro, margarine o strutto. E proprio questa tendenza al cibo sano probabilmente riconfermerà i super food come prodotti novità per il 2022, ma con nuove declinazioni: la crescente richiesta di proposte salutistiche e naturali porterà infatti a reinventare in modo nuovo molte ricette tradizionali.

Ed è dello stesso parere Roberto Dal Seno, Executive chef San Clemente Palace Kempinski (Venezia). Per lui non esiste una differenza netta tra IN o OUT, ma ritiene sia sicuramente IN tutto ciò che è green e sostenibile e di conseguenza sono OUT, ad esempio, alimenti di origine animale molto trattati come il foie gras
– un tempo apprezzato – che non rispetta il benessere animale o l’ambiente. Sul lato “tecnica”, sta facendo tendenza la fermentazione: un processo chimico che impiega microrganismi capaci di favorire la digestione e conferire un valore nutrizionale aggiunto. Non solo in linea con il concetto green, quindi, ma anche con le esigenze salutistiche.

Tra gusto e salute per Corrado Scaglione, Chef Enosteria Lipen (Triuggio, MB), la formula vincente è la storia, anche recente: le proposte anni 80, classificate démodé fino a poco tempo fa, sono tra quelle che oggi danno più sicurezza. Ecco perché risultano IN i piatti “da trattoria” come salsiccia e fagioli, la cipolla per insaporire le pietanze e l’utilizzo di formaggi molto saporiti. Di contro, per Scaglione quest’anno saranno OUT i piatti e i prodotti che voglio essere “innovativi” senza però portare un valore aggiunto. Tra le curiosità, come probabile reazione al tanto cucinare in casa durante i lockdown, i clienti tendono a ordinare piatti che non sempre possono replicare tra le mura domestiche.

Alle riflessioni sulla pandemia dello Chef Corrado Scaglione, si unisce il pensiero di Anna Maria Pellegrino, chef e presidente fondatrice dell’Associazione Italiana Food Blogger che afferma come questa situazione ricadrà anche sulle scelte gastronomiche. Bisogna riconquistare i clienti con piatti “facili da capire” mentre l’attenzione alla sostenibilità si evolve in consapevolezza e non basterà più appellarsi al km zero. Grande ritorno tra i cibi IN di evergreen come i cereali e i latticini tradizionali, ma con più attenzione all’ambiente e al benessere animale. Decisamente OUT le “mode” del momento, come certe pizze di dubbia origine.

Per Roberto Carcangiu, Consulente Specialista e Ricercatore in ambito food and beverage e Presidente APCI, il 2022 sarà un anno bifronte: da un lato assisteremo all’affermazione dei novel food – dagli insetti ai cibi prodotti in laboratorio – e dall’altro ancora al ritorno alla tradizione. Anche se sempre più gli artigiani dovranno diventare “industriali” e manageriali per stare al passo con le novità. Tra i cibi super tradizionali che torneranno IN quest’anno figurano i grandi stufati e bolliti e le paste gratinate. D’altro lato, l’Italia è ormai un Paese multietnico di seconda o terza generazione, dove una gamma sempre più ampia di ingredienti di diverse origini viene percepita come tradizionale. Tra le tecniche spiccheranno bassa temperatura e sottovuoto. OUT nel 2022 gli ingredienti troppo esotici e tutto ciò che si sceglie solo perché considerato “status symbol”.

Arriva da oltreoceano la voce di Barbara Pollastrini, Executive chef Kitchen 90210 (Los Angeles), che sebbene viva e lavori negli USA, ci offre una chiara visione internazionale sulla percezione della cucina italiana. Anche per lei sicuramente IN nel 2022 il tema della sostenibilità nel piatto, come l’importanza alla materia prima e l’utilizzo di pochi ingredienti, meglio se tracciati: lei, ad esempio, usa solo uova di un produttore naturale nelle montagne della California. Continuerà anche il trend salutistico con i power food – in primo piano la pasta alla spirulina – e il biologico- vegetariano. In quest’ambito, Chef Pollastrini segnala con entusiasmo l’utilizzo di un nuovo burro veg fatto di olio e burro di cacao. Decisamente OUT i pasti con più portate, l’uso eccessivo di aromi forti come il tartufo e gli ingredienti “strong” in generale.

 

news.jpgL’innovazione nel piatto: la Top 5 del 2022

Quali saranno i cibi più “cool” dei prossimi mesi? A dare una classifica sui futuri trend è TUTTOFOOD, sempre attenta alle dinamiche che orbitano intorno al mondo del food&beverage, grazie alle numerose partnership con associazioni di categoria e altre realtà del settore, analisti, e mondo accademico che aiutano a identificare le tendenze di domani.

Aceto di datteri Palmiro
Per un tocco aromatico alle pietanze la soluzione è Palmiro, l’aceto di datteri senza alcol che grazie all’utilizzo del succo di dattero è adatto non solo ai piatti salati, ma anche ai dolci e ai cocktail.

Cocado, un condimento a misura di vegani
Cocco e avocado si uniscono per rafforzare le loro proprietà e per dare origine a un condimento super salutare: il Cocado, realizzato con olio di cocco vergine bio e olio di avocado.

Italiani, ma “super”: gli spaghetti ai superfood
Tradizione italiana e proprietà dei celebri cibi superfood vanno di pari passo. Oltre alla già classica spirulina, gli spaghetti ora sono anche al matcha e ginseng, carboni vegetali, curcuma e zenzero o frutti rossi. Distribuiti negli scaffali della GDO.

Coppia vincente: frutta a guscio e superfood
La frutta secca possiede già di per sé molte proprietà, che possono essere amplificate combinandole ai superfood: è il caso delle arachidi abbinate allo zenzero, ottime come snack o come complemento alle ricette.

Torna il teff, cereale antico adatto alle esigenze di oggi
Il teff è un cereale tipico del Corno d’Africa ed è da secoli principale alimento delle popolazioni dell’area. Grazie a un programma di sostegno agli agricoltori locali, questo cereale antico ricco di fibra e a basso indice glicemico arriva anche in Italia. Una pasta tutta da scoprire, sia per il gusto che per le capacità organolettiche.

TUTTOFOOD è la piattaforma internazionale e innovativa per tutto il settore agroalimentare, del food&beverage e del retail. L’appuntamento per scoprire le opportunità di business offerte e di tutte le sue sfumature è a fieramilano dall’8 all’11 maggio 2023.

 

fonte: https://horecanews.it/dallosservatorio-di-tuttofood-i-nuovi-trend-di-settore/


26/01/2022

Torna SU ↑



   Ricette
   LOCALI
RISTONEWS
Attualità, sondaggi, news
Interviste e opinioni
Gestione e legislazione
MONDOPIZZA
Pizzanews
Professione pizzaiolo
Pizza&core
Ricette
RISTORANTI
Professione ristoraro
Ricette
LOCALI D.O.C.
Pizzerie
Ristoranti
Locali serali e bar
FOOD SERVICE
Aziende
Prodotti
BEVERAGE
Aziende
Prodotti
ATTREZZATURE
Aziende e prodotti
Arredi e hotellerie
EVENTI
Fiere
Eventi
Top News
Filo Diretto
Beverage
CONTATTI
PRIVACY - COOKIES

PUBBLICITA'
Feed RSS