HOME / Home / Home
Napoli Pizza Village vola in alto oltre Napoli

S’inizia da New York, per il Columbus Day il 5 e 6 ottobre prossimo, mentre per il 2020 si strizza l’occhio a Dubai

npv.pngNumeri positivi per i visitatori del Napoli Pizza Village, in linea con il milione e più di partecipanti dello scorso anno, ma gli organizzatori della manifestazione pensano al futuro con un progetto di internazionalizzazione che piace anche ai vari partner, commerciali e non, che accompagnano l’evento. “Vogliamo promuovere il format della manifestazione e l’immagine di Napoli fuori dai confini campani – dichiarano Alessandro Marinacci e Claudio Sebillo, founders di Oramata Grandi Eventi - perciò porteremo il Napoli Pizza Village ed i suoi attori, aziende, partner e pizzaioli, all’estero per avviare un percorso di ulteriore crescita”.

S’inizia da New York, per il Columbus Day il 5 e 6 ottobre prossimo, mentre per il 2020 si strizza l’occhio a Dubai. Poi si potrebbe persino immaginare una tappa in Giappone, a Tokio, tra il 2020 ed i primi mesi del 2021, ma senza abbandonare l’appuntamento napoletano che tornerà a giugno. Intanto i partner che accompagnano l’evento sono entusiasti di questa nona edizione. Virginio e Lorenzo Suraci, titolari della radio nazionale RTL 102.5, partner dell’happening più grande d’Italia, si dicono soddisfatti di quanto realizzato con gli organizzatori negli ultimi quattro anni di collaborazione e preparano l’adesione al prossimo anno. Mulino Caputo, title sponsor del Pizza Village, è il primo a credere nell’internazionalizzazione tanto da aver creato il gemellaggio con gli States che avrà come partner del ponte immaginario tra le due città la United Airline, mentre Rossopomodoro e Trenitalia sono pronti a proseguire al fianco della società organizzatrice della kermesse, Oramata Grandi Eventi, anche per il futuro. Stessa tendenza giunge dalle aziende Ferrarelle, Coca-Cola, Nastro Azzurro, Ciao pomodori e Carta Wow, partner di lungo corso del NPV. Soddisfazioni giungono anche dalle nuove partnership. Ferrari e Ferrarini (che con il suo prosciutto cotto ha stimolato la creatività dei pizzaioli che hanno inserito la pizza al prosciutto nel menù dell’evento).


23/09/2019

Torna SU ↑



RISTONEWS
Attualità, sondaggi, news
Interviste e opinioni
Gestione e legislazione
MONDOPIZZA
Pizzanews
Professione pizzaiolo
Pizza&core
Ricette
RISTORANTI
Professione ristoraro
Ricette
LOCALI D.O.C.
Pizzerie
Ristoranti
Locali serali e bar
FOOD SERVICE
Aziende
Prodotti
BEVERAGE
Aziende
Prodotti
ATTREZZATURE
Aziende e prodotti
Arredi e hotellerie
EVENTI
Fiere
Eventi
Top News
Filo Diretto
Beverage
CONTATTI
PRIVACY - COOKIES

PUBBLICITA'
Feed RSS