HOME / Home / Home


Arena della Pizza Italiana a Tirreno C.T.

Dal 4 all’8 marzo in occasione della fiera Tirreno C.T. ha avuto luogo una originale e interessante iniziativa organizzata e arena-pizza.jpgcondotta da Angelo Petrone della FIMAP (Federazione Italiana Maestri Pizzaioli). La particolarità dell’evento, dall’emblematico nome l’Arena della Pizza, era data anche dal fatto che vi partecipavano, con spirito di grande e fattiva collaborazione, altre associazioni di categorie, pizzaioli e aziende che si sono ritrovati in un contesto nel quale incontri e confronti erano legati da un unico comune denominatore: la valorizzazione della pizza artigianale e del mestiere del pizzaiolo.

 

I partecipanti

arena-pizza-5.jpgFra le associazioni che hanno dato vita all’Arena, oltre alla FIMAP da segnalare la presenza di Danilo Pagano con il team della Squadra Nazionale Acrobati Pizzaioli e Pizzarte. Fra le aziende Molino Caputo, Lilly Codroipo, 5 Stagioni, Still Casa, Pizza Artigiana e Molino Maionchi

 

Le iniziative

Nella cinque giorni a Carrara Fiere, tanti sono stati i momenti diarena-pizza-4.jpg incontro e confronto. Come il corso di senza glutine, la produzione pizze con farciture a km 0 e la focaccia cotta la mattone. Su tutti la tavola rotonda organizzata il 6 marzo la quale, attraverso un dibattito molto vivace, ha fatto il punto sulle attuali problematiche che vi sono nella ristorazione italiana. L’iniziativa, condotta e moderata dal direttore della rivista Pizza&core Giuseppe Rotolo, ha visto partecipare oltre ad Angelo Petrone, anche Cesare Biagioni, professionista del settore pizza ed esperto di formazione, la dottoressa Simonetta Montemagni, coordinatrice per la provincia di Massa Carrara della Onlus Toscana A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia) e Luigi Mozzillo del team pizzaioli acrobatici. Alto numero di locali e una non adeguata formazione: questi sono i punti deboli del sistema che sono emersi dalla discussione. Molti dubbi inoltre sono stati sollevati circa il recente decreto sulle liberalizzazioni degli orari di apertura dei pubblici esercizi. Relativamente alla formazione e in taluni casi all’improvvisazione, Montemagni dell’AIC ha tenuto a sottolineare quanto rischioso e deleterio possa essere un trattare non professionalmente i prodotti per i celiaci. La dottoressa ha rimarcato il valore “formazione” quale prerogativa imprescindibile per operare, non solo con i prodotti senza glutine, ma anche per le più classiche attività ristorative. Sul tema “no glutine” molto applaudito l’intervento di Leone Coppola che ha sottolineato le difficoltà incontrate e le soluzioni dallo stesso adottate nell’immettere nella sua pizzeria i prodotti gluten free. Per Biagioni, oltre che fare una buona pizza, bisogna diventare anche bravi gestori: la crisi richiede infatti notevoli capacità gestionali per ottimizzare costi e ricavi. Mozzillo ha ribadito maggiore tutela per la pizza artigianale, che può sicuramente essere definita (e lo ha dimostrato) la pietanza anticrisi. Anche relativamente alla valorizzazione e al riconoscimento del mestiere del piazzaiolo è necessario intervenire. Un impegno che però richiede un comune sforzo da parte di tutte le associazioni italiane. Un impegno improbo, considerando l’alto numero delle stesse e la loro poca collaborazione. Un tal senso l’Arena della Pizza, rappresenta un beneagurante auspicio. Fra gli altri interventi da segnalare quello di Francesco Zazzera direttore della rivista Pizza&Food, secondo il quale la crisi si combatte e si supera puntando sulla “qualità”.

 

La gare

Le competizioni organizzate nell’Arena hanno visto questi protagonisti. Per la pizza classica Senior: 1° Gennaro Nappi, 2° Alessandro Meucci, 3° Filippo Olivieri. Per la pizza classica Junior: 1° Maria Pacurar, 2° Ciro Di Franco, 3° Simone Tognoni. Per la pizza Acrobatica si è affermato Leone Coppola, seguito da Giuseppe Lapolla e Aniello D’Albero. Nella Larga primeggia ancora Leone Coppola seguito da Valentino Laveglia e Alessio Rossi. Nella Free Style il podio vede al primo posto Alessandro Coluccino, poi Rodolfo De Luca e Leone Coppola.

 

arena-pizza-3.jpgFra gli espositori da segnalare Alessio Gronchi di Capannoli di Pisa, che con il marchio Pizza Artigiana ha proposto delle basi di pizza precotte di produzione esclusivamente artigianale, realizzate con uno speciale mix di farine, lievitazione a biga e stese a mano.


09/03/2012

Torna SU ↑



RISTONEWS
Attualità, sondaggi, news
Interviste e opinioni
Gestione e legislazione
MONDOPIZZA
Pizzanews
Professione pizzaiolo
Pizza&core
Ricette
RISTORANTI
Professione ristoraro
Ricette
LOCALI D.O.C.
Pizzerie
Ristoranti
Locali serali e bar
FOOD SERVICE
Aziende
Prodotti
BEVERAGE
Aziende
Prodotti
ATTREZZATURE
Aziende e prodotti
Arredi e hotellerie
EVENTI
Fiere
Eventi
Top News
Filo Diretto
Beverage
CONTATTI
PRIVACY - COOKIES

PUBBLICITA'
Feed RSS